Cerca nel blog

lunedì 1 febbraio 2016

World Allergy Organization-McMaster Linee Guida prevenzione delle malattie allergiche (GLAD-P): Probiotici






Il Microbiota intestinale può modulare le risposte sistemiche immunologiche ed infiammatorie quindi influenza lo sviluppo della sensibilizzazione e dell'allergia. 
I probiotici sono stati segnalati come possibili modulatori della risposta immunitaria e la loro integrazione è stata proposto come un intervento preventivo.

Prevalenza delle malattie allergiche nei bambini i cui genitori e fratelli non hanno allergia, è pari a circa il 10% e raggiunge il 20-30% in quelli con un parente allergico di primo grado. 
Il microbiota intestinale può modulare le risposte sistemiche immunologiche ed infiammatorie e quindi influenza lo sviluppo della sensibilizzazione e allergia.
I probiotici sono stati segnalati come possibili modulatori  della risposta immunitaria e la loro integrazione è stata proposto come un intervento preventivo.

Risultati


Attualmente le evidenze disponibili non indicano che la supplementazione di probiotici riduce il rischio di sviluppare allergie nei bambini. 
Tuttavia, considerando tutti gli esiti critici in questo contesto, il pannello guida WAO dice che non esiste un beneficio netto probabile nell' usare i probiotici  principalmente nella prevenzione di eczema. 
Il pannello di guida WAO suggerisce: a)  probiotici nelle donne in gravidanza ad alto rischio di avere un bambino allergico; b) utilizzando i probiotici nelle donne che allattano i bambini ad alto rischio di sviluppare allergie; e c) utilizzare i probiotici in bambini ad alto rischio di sviluppare allergie. 
Tutte le raccomandazioni sono condizionale e supportatate da evidenze di qualità molto bassa.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog